• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Proposte di legge » Reinserimento lavorativo degli ultracinquantenni
23/12/2015 Reinserimento lavorativo degli ultracinquantenni

PROPOSTA DI LEGGE N. 3077
Agevolazioni previdenziali e misure per il reinserimento lavorativo dei lavoratori ultracinquantenni rimasti privi di occupazione

Per tentare di risolvere il problema dei lavoratori ultracinquantenni rimasti privi di occupazione, la proposta di legge presentata prevede che siano coinvolte direttamente le parti sociali e datoriali a livello territoriale per favorire il reinserimento lavorativo dei lavoratori ultracinquantenni. In tal modo gli incentivi all’assunzione già presenti a legislazione vigente e altri che si volessero introdurre potrebbero essere più efficaci nel perseguimento dell’obiettivo. In particolare, si prevede che le regioni istituiscano tavoli territoriali tra le parti sociali e datoriali, i centri per l’impiego e gli enti accreditati ai servizi al lavoro e alla formazione del territorio, al fine di adottare criteri e misure per l’assunzione di lavoratori ultracinquantenni e di predisporre idonei interventi di politica attiva, coordinati con quelli regolati dalla legislazione regionale.
Si prevede che le imprese e le parti sociali stipulino accordi per l’assunzione di lavoratori ultracinquantenni, con la possibilità di avvalersi di percorsi personalizzati di riqualificazione dei lavoratori attraverso l’intervento delle province. Tali ultime misure devono essere favorite dalle regioni con fondi propri e del Fondo sociale europeo.

Consulta il testo integrale della Proposta di Legge

[ssba]
Commenta