• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Povertà, dalla Caritas un’altra fotografia impietosa
19/02/2015 Povertà, dalla Caritas un’altra fotografia impietosa

Dal rapporto Caritas Europa emerge chiaramente una dura critica alle politiche di austerità e di spending review messe in atto in numerosi paesi dell’Unione Europea, tra cui l’Italia di Renzi. Per contro oggi l’Ocse loda le riforme del governo sul lavoro e in particolare gli effetti, tutti ancora da vedere, della libertà di licenziamento del Jobs Act.

Sulla ripresa a macchia di leopardo delle assunzioni a tempo indeterminato, che riprendono senza aspettare il contratto a tutele crescenti, per adesso agiscono gli incentivi: un anno pagato da “pantalone” su tre, 24.000 euro su tre anni di sgravi dati alle imprese per ogni assunzione. Una lode, quella del OCSE, quasi “a chiamata”, che servirà alla propaganda di Renzi e del governo. Una lode di parte fatta da chi non mette in discussione l’austerità.

La realtà, quella vera, però, è quella fotografata dalla Caritas. La povertà e l’esclusione sociale determinate dalla crisi economica sono state aggravate dalle politiche di austerity e dalla riduzione dei servizi. Una fotografia impietosa che merita una risposta.

[ssba]
Commenta