• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Pensioni, nuovi ostacoli e nuovi costi al posto di diritti certi
15/06/2016 Pensioni, nuovi ostacoli e nuovi costi al posto di diritti certi

Il governo riconosce i limiti della riforma delle pensioni della coppia Fornero-Monti. E questa potrebbe essere una buona notizia ma, invece di cambiarla nell’interesse dei cittadini lavoratori, il governo si preoccupa di superare gli esami in Europa facendo pagare ai futuri pensionati le correzioni di una legge sbagliata, caricando su di loro il costo della “flessibilità”. Un modo per assicurare affari alle banche e alle assicurazioni che anticiperanno gli assegni pensionistici.

Per le banche e le assicurazioni zero rischi ma con garanzia pubblica, mentre per i lavoratori il rischio di trasformarsi in “autoesodati” sicuramente più poveri. Siamo passati dal duo Monti-Fornero al duo Renzi-Poletti, ma per i lavoratori e i pensionati italiani ci sono sempre nuovi ostacoli e costi da superare per assicurarsi diritti che dovrebbero essere certi.

[ssba]
Commenta