• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Italicum, ci opponiamo in nome della democrazia
04/05/2015 Italicum, ci opponiamo in nome della democrazia

L’Italicum: una legge pessima, costruita per dare potere a chi non ha il consenso nella società.
Per arrivare a questo punto ne hanno fatte di tutti i colori: dalla fiducia alla più massiccia operazione di trasformismo politico della storia della repubblica. Fino al 7 febbraio, in 173 deputati hanno cambiato casacca, ma in queste ore quel pallottoliere si è ingrossato.
Qual è la ragione di tanta determinazione? La governabilità? Vogliono quella che hanno chiamato una democrazia decidente?
Ma democrazia significa governo del popolo. E forse sta proprio qui il problema: il popolo.
Capita che il popolo abbia da ridire su ciò che si decide.
Capita, ad esempio, che ci sia nel popolo chi viene chiamato squadrista perché si oppone alla riforma della scuola; capita che ci siano i precari, i disoccupati che vogliono un futuro e non la propaganda del jobs act.
E dunque per loro quel popolo diventa un peso che va alleggerito e quale soluzione migliore se non quella di costruire una democrazia decidente nella quale il popolo è obbediente? E meglio se anche silente.
Noi abbiamo l’idea di un Paese in cui le differenze, i conflitti, le resistenze sono le ragioni della politica, per cui vale la pena spendersi, lottare, faticare, sudare.
Ci opponiamo qui oggi e lo faremo giorno dopo giorno, già a partire da domani in cui gli insegnanti, gli studenti e le famiglie scioperano contro l’ossimoro della buona scuola. Noi stiamo da questa parte.

[ssba]
Commenta