• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Blog » Il comparto lirico va salvaguardato e non smantellato
29/03/2017 Il comparto lirico va salvaguardato e non smantellato

Da Franceschini una risposta burocratica sulle Fondazioni Lirico Sinfoniche. In questi giorni si sono svolte numerose iniziative contro la politica ragioneristica messa in atto negli ultimi anni dal Mibac. Le Fondazioni Lirico Sinfoniche sono da tempo oggetto di una legislazione che sembra avere come unico obiettivo la distruzione di un sistema consolidato, non il loro rilancio. Una vera e propria penalizzazione che rischia di compromettere la lirica italiana e di produrre la fuga delle eccellenze artistiche e tecniche del nostro Paese verso l’estero.

Ad aumentare ancor di più il rischio di uno smantellamento del settore sono gli esiti della crisi in atto in cui sono sprofondati i teatri italiani. Secondo i dati Istat solo 9 italiani su 100 frequentano l’Opera. Per affrontare il gravissimo stato di crisi che sta attraversando il settore dello spettacolo dal vivo è necessario difendere il ruolo di presidio musicale svolto dalle Fondazioni Liriche e scongiurare la drastica riduzione della loro offerta culturale. Il comparto lirico andrebbe salvaguardato in quanto identità culturale del nostro Paese e non smantellato con operazioni ragionieristiche.

[ssba]
Commenta