• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Blog » I Cie vanno chiusi non ampliati. Loro recupero una mossa disperata
09/01/2017 I Cie vanno chiusi non ampliati. Loro recupero una mossa disperata

I Cie vanno chiusi, non ampliati. La sindaca Chiara Appendino e il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino facciano sentire la loro voce al premier Gentiloni e al ministro Minniti perchè sia respinta la proposta di ampliamento dei Cie.

Non vorremmo che la fretta con cui si cerca di accelerare questo provvedimento, creasse ulteriori danni. Per l’Italia i Cie sono stati un fallimento ed il loro recupero sembra una mossa disperata. Continuiamo a ribadire che la soluzione è una soltanto: aprire corridoi umanitari con i Paesi in cui la situazione è insostenibile, creare percorsi di inserimento legale e facilitare l’accesso al diritto di asilo.

Capiamo che vi sia una percezione di insicurezza in seguito ai fatti più recenti, ma ripercorrere una strada sbagliata non può essere una soluzione. Il caso del terrorista tunisino lo dimostra: in assenza di accordi con i Paesi di provenienza il rimpatrio è difficile. D’altra parte non si vede perchè persone che hanno scontato anni di carcere non possano essere identificate durante la detenzione, anzichè proseguirla deliberatamente in un centro di identificazione ed espulsione.

È questo l’unico modo per individuare gli eventuali terroristi, non certo condannare persone innocenti o che hanno già pareggiato i conti con la giustizia alla privazione della libertà peraltro in condizioni estreme.

[ssba]
Commenta