• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Blog » I campi di concentramento per gay un orrore. L’Italia reagisca
13/04/2017 I campi di concentramento per gay un orrore. L’Italia reagisca

Notizie di stampa trapelate dall’estero hanno rivelato che in Cecenia alcune ex caserme militari sono state trasformate per “correggere uomini dall’orientamento sessuale non tradizionale o sospetto”, veri e propri campi di concentramento per gay. Un orrore che si ripete a distanza di 70 anni.

L’Italia e l’Europa non possono restare in silenzio davanti a questo livello di violazione dei diritti umani. Il presidente Mattarella in visita a Mosca non può ignorare ciò che sta accadendo e dovrebbe manifestare la preoccupazione e la condanna del nostro Paese davanti a crimini di questa natura. La violazione dei diritti umani, le torture protratte nei confronti di gay, lesbiche e trans in Russia e Cecenia ci impongono di non chiudere gli occhi e di lanciare con forza un segnale a tutta la comunità internazionale per fermare tali aberrazioni.

[ssba]
Commenta