• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Guidi, Renzi venga in Parlamento e chiarisca il rapporto con le lobby
01/04/2016 Guidi, Renzi venga in Parlamento e chiarisca il rapporto con le lobby

La vicenda che ha portato alle dimissioni della ministra Guidi va chiarita. Non bastano le dimissioni per chiudere un caso che passa dal conflitto di interessi al rapporto con le lobby dalla politica energetica, alle politiche di sviluppo del nostro Paese. Renzi venga in Parlamento.

È del tutto evidente che tutta la vicenda connessa alle dimissioni della ministra ripropone il problema della salvaguardia degli interessi pubblici e strategici che i titolari di dicasteri dalle mansioni e competenze delicatissime, come quelle dello Sviluppo Economico, dovrebbero tutelare garantendo il pieno rispetto del principio di assoluta imparzialità e buon andamento della pubblica amministrazione per lo sviluppo produttivo e occupazionale del Paese. Le dimissioni della Guidi sono state un atto dovuto che in ogni caso aprono uno squarcio indelebile sul futuro delle politiche di sviluppo del Paese che non possono essere semplicemente consegnate a dichiarazioni roboanti di rottamazione viziate, nei fatti, da ingerenze di carattere privato, lobby e comitati d’affari che, oltre a gettare un’ombra sui ministri e sulle loro funzioni istituzionali, stanno determinando una mutazione genetica del nocciolo duro su cui dovrebbe fondarsi la tutela dell’interesse pubblico oggetto delle politiche pubbliche di un governo. Renzi venga in Parlamento e ci dica qual è la strategia energetica italiana e spieghi al Paese se il suo è un governo autonomo dalle lobby.

[ssba]
Commenta