• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Proposte di legge » Fondo per il diritto all’informazione
23/12/2015 Fondo per il diritto all’informazione

PROPOSTA DI LEGGE N. 3345
Istituzione del Fondo per il diritto all’informazione, per il finanziamento pubblico dell’editoria

La libertà di informazione, intesa sia come manifestazione del pensiero che come diritto all’informazione e, dunque, libertà di informarsi, è una delle basi fondanti di qualsiasi democrazia. L’informazione è, infatti, la condicio sine qua non per la garanzia sostanziale dei princìpi costituzionali fondamentali e, in particolare, di quelli enunciati nei primi dieci articoli della Carta: in assenza di tale diritto, infatti, ciascun individuo sarebbe privato degli elementi necessari al compimento di scelte realmente consapevoli e libere.
La Corte costituzionale, nel fornire l’interpretazione autentica degli articoli della Carta, ha più volte ribadito lo stretto legame esistente tra libertà di informazione di cui all’articolo 21 e funzionamento del sistema democratico, sviluppando un livello di attenzione molto alto nei confronti dei rischi derivanti dalla manipolazione della stessa: è evidente, in tale senso, come maggiore risulti essere il numero dei soggetti attivi in tale settore minore sia la possibilità che le informazioni vengano stravolte o indirizzate in modo parziale e univoco. Dai primi anni del 2000 a oggi i finanziamenti risultano essere passati da più di 500 milioni di euro complessivi a circa 50, privando dell’ossigeno moltissime iniziative editoriali. La presente proposta di legge si pone dunque come obiettivo non solo quello di procedere ad una razionalizzazione del sistema dei contributi attuali ma, soprattutto, di rifinanziare il settore attraverso nuovi contributi che garantiscano un’equa distribuzione degli oneri e dei benefìci.

Consulta il testo integrale della Proposta di Legge

[ssba]
Commenta