• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Fassina riammesso, ora al lavoro per giocarci la partita delle amministrative
17/05/2016 Fassina riammesso, ora al lavoro per giocarci la partita delle amministrative

Sinistra Italiana esprime grande soddisfazione per la decisione del Consiglio di Stato che ha riammesso le liste collegate a Stefano Fassina alle elezioni amministrative di Roma. La decisione ha evitato che la sinistra e una significativa aggregazione di forze civiche e sociali, che si sono raccolte attorno alla candidatura di Fassina, fossero cancellate dalla competizione elettorale per un errore puramente materiale. Adesso possiamo affrontare con rinnovata energia la fase conclusiva della campagna elettorale a sostegno delle candidature della sinistra, a Roma e negli altri Comuni chiamati al voto.

Allo stesso tempo bisogna rilanciare con forza il processo costituente di Sinistra Italiana, correggendo i limiti che finora si sono manifestati.

Deve essere chiaro che rispetto al progetto di Sinistra Italiana indietro non si torna.

Nei prossimi giorni sarà lanciata nazionalmente e in tutti i territori la campagna di adesione, che si svilupperà sia online sia in sedi fisiche. Il processo costituente del nuovo soggetto deve essere rafforzato nei suoi caratteri di solidità e apertura, lavorando da subito a forme di coinvolgimento innovative delle energie civiche, politiche e sociali che si sono attivate in diverse città a sostegno delle candidature della sinistra.

Dopo il primo turno delle amministrative sarà convocato il Comitato promotore nazionale di Sinistra Italiana, per fare il punto sull’esito elettorale, per rafforzare le strutture di coordinamento nazionali e territoriali fino al Congresso e per avviare la discussione sulle regole e sui contenuti del percorso congressuale fino alle assise di dicembre.

Sabato 25 giugno è stata indetta una giornata straordinaria di iniziative di Sinistra Italiana nelle principali piazze italiane per la campagna sul referendum costituzionale. La giornata sarà il punto culminante della mobilitazione che Sinistra Italiana, d’intesa con il Comitato del NO, sta portando avanti in queste settimane per la raccolta della firme per i referendum abrogativi sull’Italicum e per la richiesta popolare del referendum costituzionale.

Il 15 e il 16 luglio, infine, sarà invece convocata un’Assemblea programmatica aperta, con la partecipazione dei Comitati promotori locali, per definire i punti essenziali della piattaforma che sarà sottoposta alla discussione congressuale.

[ssba]
Commenta