• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Faenza, se il Pd frana anche sui diritti di libertà
17/12/2014 Faenza, se il Pd frana anche sui diritti di libertà

Succedono cose così.
Faenza è una bella città, di tradizione bianca, in tempi recenti culla dell’Ulivo.
La sinistra in Consiglio non c’è, mentre c’è eccome il Pd, che governa sostanzialmente da solo.
Ieri sera approvano un odg intitolato “Valorizzazione e sostegno alla famiglia naturale”.
Ogni riga andrebbe letta, se si vuole comprendere a che punto si possa scendere quando si guarda il presente con le lenti del Medioevo e quando un partito perde ogni legame minimo con qualsiasi cultura politica liberale, se non progressista.
Si arriva alla Festa regionale della Famiglia Naturale fondata sull’Unione fra un uomo e una donna e, naturalmente, all’abolizione della scuola pubblica, dato che, si sa, l’educazione non spetta allo Stato, per non parlare della scomunica dell’OMS e del suo Documento Standard per l’educazione sessuale.
C’è da dire altro?
Solo che rispetto a cose così ci troverete sempre dalla parte opposta e contraria, quella dei diritti e dell’amore.

[ssba]
Commenta