• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Ecoreati, finalmente da domani “chi inquina paga”
20/05/2015 Ecoreati, finalmente da domani “chi inquina paga”

L’approvazione della legge sui reati ambientali è una grande vittoria. È il frutto di una condivisione generosa ed estesa dentro e fuori dal Parlamento, ma come ogni battaglia per i diritti e per il progresso civile implica che venga ripetutamente sostenuta. L’inserimento degli ecoreati nel codice penale non solo è un grande traguardo ma anche un passaggio ineludibile del complesso percorso per salvare l’Italia e gli italiani dallo scempio del patrimonio ambientale e per mettere sotto tutela la salute delle persone e l’integrità del territorio.

Ora più che mai dobbiamo proseguire. Il laboratorio che ha visto la sinergia di 25 associazioni, in primis Legambiente e Libera, e tre gruppi parlamentari – SEL, PD e M5S – è un esperimento che può essere ripetuto anche su altri provvedimenti che gli italiani attendono da anni, come il reddito minimo garantito o il reddito di cittadinanza. Tutto questo non avrebbe potuto accadere con l’attuale maggioranza. Oggi siamo certamente più saldi nelle nostre convinzioni: le norme approvate determinano nuove certezze giuridiche, che dalle sedi giurisdizionali ricadranno nella vita quotidiana del nostro Paese, rafforzano un percorso etico e morale e una più forte assunzione di responsabilità nella considerazione degli interessi collettivi. L’Italia inquinata ha finalmente diritto di parola nel pretendere e tutela e garanzie.

[ssba]
Commenta