• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Crisi, dal Censis la fotografia di un Paese stremato
05/12/2014 Crisi, dal Censis la fotografia di un Paese stremato

La retorica renziana si infrange sulla cruda realtà dei numeri e i dati diffusi oggi dal Censis confermano le tante difficoltà delle famiglie, dei giovani e dei pensionati.

Il Paese reale è stanco e stremato da sei anni di crisi e, cosa più preoccupante, ha perso fiducia nel futuro e non intravede spiragli di ripresa. Nonostante i proclami del premier Renzi, l’Italia è un Paese dove non si investe più, dove aumentano le diseguaglianze, dove otto milioni di persone non hanno un lavoro, i giovani rappresentano il 75% dei disoccupati e quei pochi fortunati che lavorano percepiscono salari bassissimi.

Il nostro Paese è pieno di potenzialità e i giovani rappresentano la risorsa più preziosa, per questo vanno valorizzati e non ulteriormente precarizzati. Il governo metta da parte gli spot e affronti seriamente il tema della lotta alla povertà nel nostro Paese. Il reddito minimo, il bonus da 80 euro anche ai pensionati e agli incapienti, maggiori investimenti in cultura, innovazione e ricerca sono le prime misure necessarie per contrastare nell’immediato il dilagare della crisi.

[ssba]
Commenta