• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Blog » CETA, l’ennesimo accordo commerciale che calpesta la democrazia
03/11/2016 CETA, l’ennesimo accordo commerciale che calpesta la democrazia

Siamo profondamente insoddisfatti e preoccupati per la risposta del ministro allo Sviluppo Economico Calenda sul Ceta (Comprehensive Economic and Trade Agreement). Il negoziato tra il Canada e l’Unione Europea è avvenuto in un quadro di sostanziale opacità e esclusione dei parlamenti nazionali. È preoccupante che il governo consideri il pronunciamento dei Parlamenti nazionali come un intralcio ai processi decisionali.

Sugli effetti del commercio internazionale sarei più prudente, mentre dal punto di vista dei contenuti è necessario sottolineare come il Canada non abbia sottoscritto trattati importanti come la Convenzione OIL sui contratti nazionali di lavoro e sulla sicurezza sul lavoro. Inoltre, il sistema degli arbitrati extra giurisdizione nazionale ed europea contraddice fondamentali principi di democrazia. L’attuazione provvisoria del Ceta è un gravissimo vulnus alla democrazia dato la sua riconosciuta “natura mista”. Ancora una volta si scarica la concorrenza sulla pelle delle lavoratrici e dei lavoratori. Il governo italiano, invece di fare il pasdaran del liberismo insostenibile, dovrebbe sollevare il problema democratico e sociale al primo Consiglio Europeo utile.

[ssba]
Commenta