• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Brennero, il vero spirito europeo non erige muri ma costruisce ponti
14/04/2016 Brennero, il vero spirito europeo non erige muri ma costruisce ponti

Oggi con una delegazione di parlamentari di Sinistra Italiana ci siamo recati al valico del Brennero, dove al confine con l’Austria ha deposto un mazzo di ortensie dal colore blu, colore simbolo dell’Unione Europea, in segno di protesta contro le decisioni del governo austriaco nei confronti dei migranti.

Successivamente abbiamo raggiunto la stazione di Brennero per verificare l’inasprimento dei controlli sui treni e ispezionare il centro di accoglienza locale. A Bolzano abbiamo anche avuto una serie di incontri con le associazioni impegnate nel sostegno ed accoglienza dei migranti Caritas, Volantarius, Fondazione Langer, Scioglilingua, e ci siamo confrontati con il Presidente della Provincia Arno Kompatscher.

Il presidente Kompatscher ci ha assicurato che qualora il flusso degli immigrati aumentasse nei prossimi giorni ci sarà un impegno strutturale della Provincia per l’accoglienza. Con il presidente Kompatscher abbiamo condiviso la preoccupazione rispetto alla stretta che in questi giorni sta facendo l’Austria al confine. Tra l’altro avvertiamo una forte inquietudine anche rispetto alle ultime dichiarazioni del ministro della Difesa di Vienna sulle possibili chiusure della frontiera al Brennero.

C’è il rischio molto forte che questa scelta produca la fine dell’utopia europeista, la crisi profonda della solidarietà fra i Paesi. E questo va impedito attraverso il dialogo, il confronto, con una posizione molto ferma sulla necessità di non superare Schengen, di tornare indietro, perché sarebbe un fallimento molto forte che gli europei non si possono permettere.

L’Alto Adige e in particolare il Passo del Brennero sono luoghi emblematici dove difendere e riaffermare i valori fondamentali dell’Europa. Il vero spirito europeo muore al Brennero e in ogni altro luogo dove si erigono muri e barriere anziché costruire ponti di speranza e convivenza.

[ssba]
Commenta