• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Basilicata, i veleni della terra intrecciati ai veleni del potere
14/04/2016 Basilicata, i veleni della terra intrecciati ai veleni del potere

Quella che abbiamo portato in conferenza stampa alla Camera, nei vasetti che vedete, è l’acqua delle falde nei pressi della condotta di Costa Molina 2, il pozzo di reiniezione dell’Eni nella Val d’Angri posto sotto sequestro dalla magistratura. L’attività avrebbe dovuto svolgersi in condizione di sicurezza, mentre la quantità di metalli pesanti contenuti nei prelievi dimostra il contrario.

Il petrolio in questi anni in Basilicata non ha portato ricchezza. Sono cresciute invece la disoccupazione, sono cresciute le malattie, quelle brutte, che non se ne vanno senza lasciare il segno.

Con il referendum di domenica si può finalmente voltare pagina.

[ssba]
Commenta