• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Articolo scritto da Stefano Fassina

Archivio per autore

Alitalia, verificheremo l’impegno del Governo a evitare spezzatino

Su Alitalia, sul futuro dell’azienda e dei lavoratori diretti e dell’indotto, continueremo a seguire passo dopo passo il comportamento del governo e il lavoro dei commissari. In particolare, solleciteremo e verificheremo con ogni strumento...

Leggi tutto...
Per riconquistare popolo di sinistra serve progetto unitario e alternativo a Pd

I risultati del secondo turno delle elezioni amministrative confermano una tendenza chiara a partire dalle elezioni regionali in Emilia Romagna del novembre 2014: parte sempre più ampia del popolo di sinistra non si riconosce...

Leggi tutto...
Roma, ennesimo sgombero del Baobab. Raggi cosa intende fare?

Oggi è arrivato l’ennesimo sgombero dei migranti accolti dai volontari del Baobab in un parcheggio abbandonato nei pressi della Stazione Tiburtina. Nella logica dei Decreti Minniti, di fronte alla colpevole disattenzione del IV Municipio...

Leggi tutto...
Mercato unico europeo ha effetti devastanti anche su professioni

Il mercato unico europeo ha effetti devastanti anche sui professionisti. L’impoverimento del lavoro e, inevitabilmente, della qualità delle prestazioni va avanti. È l’impoverimento di settori importante della classe media. Sono necessarie correzioni radicali alle...

Leggi tutto...
Dai soci Alitalia ipocrisia e incapacità di assunzione di responsabilità

Il comunicato dell’assemblea dei soci di Alitalia trasuda ipocrisia e incapacità di assumersi le responsabilità dei pessimi risultati raggiunti. I soci esprimono rammarico per il risultato del referendum sul cosiddetto pre-accordo e scaricano su...

Leggi tutto...
Def, un altro giro di austerità. Sospendere il fiscal compact

Il Def appena approvato dal Governo implica una pesantissima manovra restrittiva per il 2018 pari ad almeno 20 miliardi di euro all’anno in termini strutturali. I bersagli dei tagli sono, inevitabilmente data la portata...

Leggi tutto...
Grave e preoccupante il no di Gentiloni alle norme antiscorrerie

È grave e preoccupante il No del Presidente del Consiglio Gentiloni a una misura ultra-light a protezione delle aziende italiane preda di acquisizioni ostili. Il Ministro Calenda con pragmatismo ha proposto un intervento per...

Leggi tutto...
Def Gentiloni in continuità con le politiche del governo Renzi

Siamo molto preoccupati per le parole del Ministro Padoan sul Def. Padoan rivendica e preannuncia una assoluta continuità con le politiche del governo Renzi. Anche questa volta siamo sulla strada sbagliata. Piuttosto che una...

Leggi tutto...
Eliminare i sindacati è una misura tipica della destra liberista

Nel suo costitutivo equilibrismo programmatico e dopo aver misurato il gradimento su proposte “di sinistra”, il M5S consulta i suoi iscritti su una misura tipica della destra liberista: eliminare i sindacati dai luoghi di...

Leggi tutto...
Basta austerità e svalutazione del lavoro nell’Eurozona

È corretta la sollecitazione del Presidente Draghi per l’aumento dei salari nell’eurozona. Il problema però non è congiunturale, ma strutturale. I Trattati europei, incluso il Fiscal Compact, e la politica economica del Paese leader...

Leggi tutto...
L’interrogazione Pd contro Minenna un atto intimidatorio

È grave e preoccupante l’interrogazione depositata da alcuni autorevoli deputati del Pd al Ministro Padoan e alla Ministra Madia avente come oggetto l’attività pubblicistica del dott. Marcello Minenna, funzionario Consob. I nostri sedicenti liberali...

Leggi tutto...
Minniti faccia chiarezza sugli arresti di Roma nei movimenti

Vi sono stati fermi e perquisizioni di una dozzina di persone in relazione ad alcuni atti avvenuti a Roma il 21 maggio del 2016, in una giornata dove la capitale, protagonista della Resistenza, è...

Leggi tutto...
Con l’abolizione dei voucher al via la controffensiva del ricatto

Come previsto, di fronte alla retromarcia del governo sui voucher è cominciata la controffensiva del ricatto: aumenta il lavoro nero. È la logica in base alla quale qualunque regressione delle condizioni di lavoro va...

Leggi tutto...
Referendum, finalmente data voto. Ora election day

Finalmente il governo ha fissato la data per i referendum per abrogare i voucher e per ripristinare la responsabilità in solido dell’appaltatore verso lavoratrici e lavoratori. Ma il Governo e il Pd temono il...

Leggi tutto...
Istat, l’economia boccheggia ma governo insiste su rotta liberista

Oggi i dati negativi sulla produzione industriale, ieri quelli sul lavoro e l’occupazione, confermano l’anemia dell’economia italiana. È sempre più evidente che lungo la rotta mercantilista dominante nell’eurozona non vi può essere una ripresa...

Leggi tutto...
Caro Salvini, 25 aprile e 1 maggio sono già patrimonio degli italiani

Matteo Salvini porta la Lega in Piazza il 25 Aprile e il 1 Maggio. Sulla strada della nostra Costituzione è il benvenuto. Il 25 Aprile Ci troverà come tutti gli anni a celebrare la...

Leggi tutto...
Si continua a chiamare mercato la svalutazione del lavoro

Premesso che condanniamo la violenza, in qualsiasi forma essa si esprima, i saluti romani e la strumentalizzazione delle forze neofasciste delle proteste di ieri, ribadiamo che le mobilitazioni degli ambulanti e dei tassisti hanno...

Leggi tutto...
Roma Capitale, è ora di voltare pagina. Sindaca deve fare chiarezza

Roma ha bisogno di essere governata. Purtroppo da luglio la giunta Raggi è travolta da vicende giudiziarie, conflitti di interesse e inciampi amministrativi. E’ necessario voltare pagina. La Sindaca di Roma deve venire in...

Leggi tutto...
Europa, Governo dica no alla manovra correttiva. È l’Euro il problema

Il Governo Gentiloni deve rispondere no alla richiesta di manovra correttiva in arrivo, come ampiamente previsto, dalla Commissione europea. La crescita via esportazioni che Berlino e Bruxelles continuano a voler generalizzare all’eurozona non può...

Leggi tutto...
Alitalia, migliaia di posti in bilico. Per ora siamo alle chiacchiere

Calenda mi convincerà quando ci sarà sul tavolo del ministero un piano che preveda un rilancio dell’azienda senza effetti negativi per i lavoratori. Per ora siamo alle chiacchiere. La vicenda non è esplosa all’improvviso....

Leggi tutto...
← Post piu' vecchi