• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Senza categoria » Amministrative, un giudizio severissimo sul governo e sul Pd di Renzi
20/06/2016 Amministrative, un giudizio severissimo sul governo e sul Pd di Renzi

Dall’esito dei ballottaggi arriva un giudizio secco, severissimo, durissimo sulle politiche e sulle scelte del governo Renzi e del Pd di Renzi. Un avviso molto chiaro: le loro politiche, al di là delle mosse propagandistiche, non rispondono ai problemi reali del Paese.

A sinistra, per chi mette in campo politiche e proposte che rimettono al centro l’interesse collettivo, arrivano risposte ben precise: lo dice ad esempio la vittoria di De Magistris a Napoli, lo dice ad esempio l’esito molto positivo a Sesto Fiorentino, con l’elezione a sindaco di Falchi di Sinistra Italiana che supera in modo netto il Pd.

Il dato complessivo di queste elezioni amministrative è che viene avanti una grande richiesta di cambiamento, di discontinuità. Il governo continua a fare scelte sbagliate, continua a farlo sul piano delle politiche economiche e sociali, cioè di quelle scelte che parlano agli italiani in carne ed ossa. E continua a fare scelte sbagliate anche sul piano della democrazia, con la campagna propagandistica per il referendum tutta incentrata sul premier. Quel referendum di ottobre invece parla della democrazia del Paese, cioè dei diritti di tutti e di tutte. Se vincerà il “Sì”, se passa lo stravolgimento della Costituzione, l’Italia sarà meno libera, avremo meno possibilità di decidere sul nostro futuro.

Le scelte di Sinistra Italiana ai ballottaggi hanno confermato una scelta di coerenza: non abbiamo sostenuto chi ha fatto scelte politiche sbagliate, soprattutto nelle città, come si è visto a Roma con un risultato clamoroso: 30 punti di distacco sono un giudizio pesantissimo non solo sulle politiche nazionali, ma anche e soprattutto su chi ha cacciato il sindaco Marino in quel modo e su chi non ha permesso a quell’esperienza di cambiare la Capitale fino in fondo.

[ssba]
Commenta