• Gruppo Sinistra Italiana
Home » Blog » Alitalia: un altro pezzo d’Italia che se ne va. Ma non può andarsene anche il lavoro
26/06/2014 Alitalia: un altro pezzo d’Italia che se ne va. Ma non può andarsene anche il lavoro

UN ALTRO PEZZO DI ITALIA CHE SE NE VA
MA NON PUÒ ANDARSENE ANCHE IL LAVORO

Con la definizione dell’accordo tra #Alitalia ed #Etihad sui termini e sulle condizioni per l’ingresso della compagnia degli emirati nel capitale del vettore italiano se ne va un altro pezzo d’Italia. Un ulteriore pezzo pregiato viene svenduto per non aver riconosciuto in tempo la crisi ma soprattutto per gli errori del passato compiuti dai governi di centrodestra e dal management di Alitalia.

Chi compra a prezzi di saldo e investe non può porre come unica condizione quella del licenziamento dei lavoratori. E’ un errore. Sarebbe auspicabile conoscere il dettaglio del piano industriale e di rilancio del nostro vettore aereo a partire dal numero dei velivoli che resteranno operativi, di quali rotte, di quali aeroporti servire e di cosa resterà della storica e già depauperata manutenzione. In poche parole cosa dovrà fare Alitalia nei prossimi anni. Invece, come al solito, il problema sono i #lavoratori.

In un paese che vede la #disoccupazione aumentare e la #crisi non finire, non possono essere sempre i lavoratori a pagare il prezzo più alto per gli errori del passato. In Alitalia si potrebbe utilizzare la stessa soluzione trovata per l’Electrolux. Basta volerlo. E a oggi questa volontà da parte del governo è mancata.

[ssba]
Commenta